Il sequestro Monaci

Lucia è nelle mani di una banda di sequestratori. È prigioniera da mesi, ormai. La magistratura ha disposto il blocco dei beni e intercetta tutte le comunicazioni dei banditi. La famiglia è disperata, non sa come sciogliere lo stallo. Nel braccio di ferro tra i rapitori e lo Stato, è Lucia che ci va di mezzo. Improvvisamente si apre un canale segreto. Una nuova speranza. Guido De Angelis, un investigatore privato con un passato da poliziotto, viene ingaggiato come mediatore. È a lui che Alberto Monaci, il padre di Lucia, affida la vita della figlia. Comincia la trattativa, una lunga, estenuante battaglia per la liberazione di Lucia. 

Quell'uomo, anche nei momenti in cui appariva rilassato, la teneva d'occhio. Quell'uomo aveva una pistola. Quell'uomo indossava sempre il passamontagna. Quell'uomo non aveva mai rivelato alcun dettaglio su di sé o sui complici. Quell'uomo non aveva problemi ad usare le mani o a lasciarla senza mangiare per giorni. Quell'uomo ispirava paura. E Lucia era spaventata da lui.

Allo stesso tempo, però, quell'uomo era tutto ciò che aveva.

© 2018 by William Lucio Chioccini